Il Museo di Vetri e Cristalli di Chiusa Pesio

Il museo conserva preziose testimonianze dell’attività della Regia Fabbrica dei vetri e dei cristalli e della ceramica della Chiusa, manifattura in attività tra metà del Settecento e metà Ottocento. La fabbrica è stata un importante elemento di aggregazione e ricchezza per la comunità di Chiusa, dando per molti anni lavoro alla popolazione della Valle di Pesio.
Oggi il museo espone la produzione della fabbrica: specchi, lastre per finestre, ampolle, vasi, compostiere di vetro e di cristallo, lucerne e candelabri. Una parte dell’allestimento è dedicata a un’altra caratteristica produzione chiusana del XIX secolo, e cioè la ceramica da fuoco e quella decorata a mano: sono esposti alcuni esempi dei raffinati servizi da tavola che da Chiusa partivano per essere venduti in tutta Italia e oltralpe.
La collezione è conservata in teche che permettono una visione a 360° degli oggetti, in modo da apprezzarne la finezza nelle decorazioni e nella manifattura. 
Nella prima parte del museo è conservato un plastico di come si presentava la Regia Fabbrica nel suo momento di massimo splendore, oltre ad una stanza didattica dedicata alle modalità di lavorazione del vetro.

LABORATORI E SPAZI DIDATTICI

I laboratori didattici relativi al vetro sono nati e si evolvono nel corso degli anni grazie all’opera di Patricia Lamouroux, artigiana del vetro, che con l’apporto del Comune di Chiusa Pesio ha iniziato la sua attività presso la Bottega Chiusarte, un piccolo locale adiacente al Museo dei vetri e dei cristalli che condivide con altre due artiste (pittura e artigianato della ceramica).
La Bottega fa anche parte dell’Ecomuseo dei Certosini in Valle Pesio, in quanto riporta in vita le tradizioni antiche della valle legate al vetro e alla ceramica. 
In particolare, l’artigiana del vetro propone laboratori didattici con l’uso di forni appositi sulla tecnica del lume, la tecnica Tiffany e la tecnica della smaltatura su rame, oltre a laboratori di pittura su vetro dedicati ai più piccoli.
Recentemente, è stato inaugurato un nuovo spazio nel quale a breve saranno proposti ulteriori laboratori.

SeVeC

Ente capofila
Fondazione Museo della Ceramica di Mondovì

DOVE SIAMO

SeVeC c/o Il Filatoio
via Matteotti 40
120123 Caraglio (Cn)

Contatti

T +39 339 4804697
M info@www.sevec.it

SeVeC Social


Fondazione:
Fondazione